A ognuno la sua pappa!

Ciao, sono Max! Voglio raccontarti cosa mi è successo stamattina. Mentre facevo la pappa sotto il mio cespuglio preferito, quello di lavanda, mi sono chiesto: ma chi dà la pappa le piante? Allora ho fatto una piccola ricerca e ho scoperto… che le piante la pappa se la fanno da sole, grazie alla fotosintesi clorofilliana!

Di cosa si tratta? La fotosintesi clorofilliana è un processo messo in atto dalle piante per procurarsi il nutrimento necessario a continuare a vivere: compiendola, i vegetali producono i nutrienti di cui hanno bisogno a partire dall’aria, dall’acqua e dalla luce dal sole. Tutto questo grazie a un’arma segreta: la clorofilla, un pigmento contenuto nelle foglie e che, oltre a colorarle di verde… è in grado di assorbire la luce!

Ma vediamo come funziona la fotosintesi… passo dopo passo!

Come prima cosa, tramite le radici la pianta assorbe dal terreno l’acqua e i sali minerali, che insieme formano la linfa grezza.

Dalle radici la linfa grezza sale fino alle foglie, che assorbono l’anidride carbonica presente nell’aria attraverso gli stomi.

È ora che entra in gioco la clorofilla: infatti questo speciale pigmento, attivato dalla luce solare, “mescola” la linfa grezza con l’anidride carbonica, e così facendo ottiene una sostanza chiamata glucosio. È quella la pappa delle piante! Dalle foglie lo speciale nutrimento raggiunge il resto della pianta e la fa crescere.

Ma sai qual è la cosa ancora più strabiliante? Che durante questo processo, le piante liberano nell’aria l’ossigeno… migliorando notevolmente l’aria che respiriamo!

Le piante sono davvero incredibili. Nutrendosi si prendono cura della propria salute… e anche della nostra!